Professione

La Corte di cassazione con la sentenza n. 30827 21 giugno 2017 Sez. VI Penale conferma l’indefettibilità del requisito dell’iscrizione all’Ordine professionale per l’esercizio della professione di Consulente del Lavoro, escludendo la possibilità di qualsiasi altra soluzione alternativa. Il caso di specie, che ha visto ribadire la natura abusiva dell’esercizio della professione di Consulente del Lavoro, riguardava un soggetto che riteneva la sua iscrizione all’Istituto nazionale dei revisori legali titolo legittimante a svolgere l’attività professionale.

Nel parere n.5/2017 della Fondazione Studi si precisano le motivazioni dei giudici della Suprema Corte, che nella sentenza evidenziano il portato tassativo dell’art. 348 del codice penale, che come noto “punisce chiunque abusivamente esercita una professione, per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato”. Viene, inoltre, confermato il rigore più volte testimoniato dalla giurisprudenza di merito e di legittimità, per il quale non sono ammissibili alternative per il legittimo esercizio della professione all’iscrizione all’Ordine (dei Consulenti del Lavoro nello specifico, ma il principio è da ritenersi immanente ad ogni ambito ordinistico). Perché, come in più occasioni ricordato, “integra il reato di esercizio abusivo della professione l’attività di colui che curi la gestione dei servizi e degli adempimenti in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale in mancanza del titolo di Consulente del Lavoro e dell’iscrizione al relativo albo professionale” (Cass.pen.Sez. VI, 28 febbraio 2013, n. 9725).

Notizie correlate

http://www.consulentidellavoro.it/index.php/siti-istituzionali/fs/pareri/item/7864-attivo-lo-sportello-per-la-legalita-nel-lavoro

http://www.consulentidellavoro.it/index.php/component/k2/item/7792-abusivismo-professionale-segnalare-agli-ordini-le-irregolarita

http://www.consulentidellavoro.it/index.php/siti-istituzionali/fs/pareri/item/7762-doppia-condanna-per-l-esercizio-abusivo-della-professione

Sabrina Dozzi
Segreteria Ufficio di Presidenza

Viale del Caravaggio, 66 – 00147 Roma 
E-mail: sabrina.dozzi@consulentidellavoro.it 
Internet: www.consulentidellavoro.it
Tel : +39 06 59.64.901 
Fax: +39 06 59.64.90.50

IL TIRRENO

TESTATA IL TIRRENO

MASSA-CARRARA > CRONACA > CANDIDATI A CONFRONTO SUL TEMA LAVORO

CONSULENTI DEL LAVORO

25 maggio 2017

Confronto pubblico con i candidati

L’appuntamento il prossimo lunedì nella sala dell’Autorità portuale

CARRARA. Un invito a un confronto pubblico rivolto a tutti i candidati sindaco, per lunedì prossimo alle 18 nella sala dell’Autorità portuale di Marina di Carrara. Arriva dall’Ordine provinciale dei Consulenti del lavoro.

«Come Consulenti del Lavoro siamo quotidianamente a contatto con i problemi del lavoro e dell’occupazione, che, in questi ultimi anni, come è noto sono stati più che altro problemi di mancanza di lavoro e di perdita di una occupazione stabile – si legge nella nota stampa dell’Ordine – Sempre più spesso ci siamo dovuti confrontare con situazioni di crisi aziendale, richieste di Cassa Integrazione Ordinaria ed in Deroga, ed infine con provvedimenti espulsivi».

«Il nostro Ordine provinciale, pertanto, preso atto della preoccupante situazione locale e del ruolo sempre più centrale svolto dai Consulenti del Lavoro come operatori/testimoni del contesto economico e sociale, volendo cogliere l’importante occasione delle elezioni amministrative che si terranno a Carrara il prossimo 11 giugno, invita tutti i candidati e le candidate alla carica di sindaco si chiude la nota – ad un pubblico incontro nel corso del quale potranno esporre i loro programmi sulla specifica tematica dell’occupazione, e rispondere ad alcuni quesiti da noi elaborati e proposti. Confidando che tutti, compatibilmente con gli impegni già assunti, possano accogliere il nostro invito».

27 maggio 2017

Candidati a confronto sul tema lavoro

CARRARA. Un confronto con tutti i candidati sindaco alle prossime amministrative, sul tema del lavoro. «Il lavoro rappresenta l’elemento chiave su cui si basano la dignità della persona umana, lo sviluppo economico e la crescita sociale dei territori. Come Consulenti del Lavoro siamo quotidianamente a contatto con i problemi del lavoro e dell’occupazione, che, in questi ultimi anni, come è noto sono stati più che altro problemi di mancanza di lavoro e di perdita di una occupazione stabile». Comincia così la nota dei Consulenti del lavoro che invitano i candidati sindaco a un confronto pubblico messo in calendario per lunedì prossimo alle ore 18 nella sala dell’Autorità portuale.

«Sempre più spesso ci siamo dovuti confrontare con situazioni di crisi aziendale, richieste di Cassa Integrazione Ordinaria ed in Deroga, ed infine con provvedimenti espulsivi ben sapendo che determinate fasce di lavoratori, dopo lo smantellamento da parte della Fornero della legge 223/91 (mobilità) e della legge 407/90 (disoccupazione di lunga durata) non avrebbero forse più trovato un’occupazione stabile, complice anche la possibilità di utilizzo “urbi et orbi” dei voucher – prosegue la nota – I numeri che riguardano la nostra città, come quelli, più in generale, della nostra provincia in termini occupazionali dimostrano, in maniera chiara, la situazione di enorme difficoltà che stiamo attraversando».

 

foto massa

foto tirreno